Nicosia protostorica

Il territorio nicosiano è situato sul bacino superiore del fiume Salso (l'antico Cyamosorus), affluente del fiume Simeto; esso si insinua strategicamente tra i centri dei Nebrodi (quale Mistretta, l’antica Amestratos) e i centri della Valle del Dittaino, (quali Assorus ed Henna).

Nel sito di Nicosia si è ipotizzato di individuare antiche città dell’entroterra isolano di cui si sconosce l’antica collocazione; in particolare:

1) Engyon, la città cretese delle Dee Madri, che Diodoro Siculo {Biblioteca Storica, IV, 80.5) pone a 18 km circa da Agira (l’antica Agyrion);

2) Herbita, città sicula che seppe resistere all’assedio del tiranno Dionisio, il cui principe Arconide II fondò la città di Halesa;

3) Imachara, città pre-greca, ricordata da Cicerone nelle Verrine (Libro III, 47) come centro ricco di campagne fertili.